La montagna in Sardegna

La montagna in Sardegna

La montagna in Sardegna

Le montagne della Sardegna sono un rifugio sicuro e protetto per il mondo animale, oltre che paradiso per gli escursionisti. Sono la maggior presenza in Italia. Sono sempre formate da antiche rocce e la principale catena è il Gennargentu (cioè “porta d’argento”, come la tonalità delle sue rocce).

Raggiunge la massima altezza di 1834 m. con Punta La Marmora, seguita da altre 4 vette un po’ meno alte, imponendosi, così, sul paesaggio circostante.

Giunge verso nord fino a Nuoro e verso a sud fino alla vallata del Flumendosa. Da questa catena nascono i più importanti fiumi della Regione, che discendono verso la costa orientale.

Questa catena ha un vasto territorio selvaggio con una fauna di grande pregio naturalistico, quale l’aquila reale, la martora, la volpe ed il gatto selvatico. Anche la flora annovera molte specie di pregio.

Nel nord Sardegna vi sono i monti della Barbagia, come il monte Corrasi (1463 m), dove arriva il più alto passaggio stradale dell’isola. La catena del Supramonte è caratterizzata, la zona nord-occidentale del Parco Nazionale del Gennargentu, da altopiani calcarei. Il monte Corrasi di Oliena (1463 m ) è la cima più alta. L’altezza media della catena è di 900 m.

Alte pareti calcaree ne tracciano i confini ad oriente e al settentrione. Gli altopiani carsici sono percorsi da millenni da fiumi con voragini e gole spettacolari. Questi, non più in superficie, creano una ricca idrologia sotterranea con stupende grotte, quali la Grotta del Bue Marino.

In Gallura il Monte Limbara ( 1359 m), anche se non l’altitudine per sciare, o per attività di alta montagna presenta, però, caratteristiche tali da consentire escursioni e poter godere delle bellezze dei luoghi circostanti, come i suoi bei paesaggi.

Altra bella vetta è il Monte Albo, nella Sardegna orientale. Ha una cresta lunga 13 km. ed altezza media di 1000 m.

Le sue vette più alte sono Punta Turuddò e Punta Catirina, entrambe di 1127 m.s.l.m. ed unadi fronte all’altra. La presenza umana sulle sue pendici risale ad epoche remote, come si evince dai nuraghe presenti. Tra essi, il più noto è quello di Littu Ertiches. Molte specie animali, quali il gracchio corallino,l’aquila reale, il muflone e l’astore sardo trovano qui il loro ambiente naturale.

Altre cime sopra i 1000 m. sono: Punta Ferulargiu, 1057 m; Punta Su Mutrucone, 1050 m; Punta Gurturgius, 1042 m; Punta Cupetti, 1029 m.

Le nostre strutture sulle montagne sarde

Sweet Home

Mare

Sweet Home

da € 30,00 / a persona
Informazioni
1 mese fa

Le camere sono in un beb nel pieno centro di alghero vicino al centro storico e vicino alla fermata dell autobus per andare al mare che è comunue raggiungibile anche a piedi. Nel prezzo è anche compresa la prima colazione con yugurt, caffè, the, latte, burro, fette biscottare, merendine succo di frutta, marmellata, biancheria pulita, […]

2
1
Ca’ del sol

Mare

Ca’ del sol

da € 63,00 / notte
Daniela
3 mesi fa

Ca’ del Sol bed and breakfast è ubicato nel cuore antico di Cagliari, capoluogo della Sardegna. A pochi metri dal Porto e a 4 km dalla spiaggia di bianchissima sabbia del Poetto. Al secondo piano di un elegante e prestigioso palazzo del 1800 completamente restaurato recentemente: tre camere ampie e luminose tutte con vista e […]

3
3

Confrontare

Enter your keyword