La campagna in Sardegna

La campagna in Sardegna

La campagna in Sardegna

Conoscere le Escursioni nell’Entroterra Sardo è un modo per avere contatti con la reale essenza della Sardegna.

Già avete letto delle migliori escursioni in barca. In questo articolo conoscerete le migliori escursioni nell’entroterra Sardo.

Questa Regione, infatti, ha una moltitudine di diversità, che potrebbe paragonarsi ad un intero Continente. Infatti, i paesaggi, le stupende coste e spiagge, la ricchezza paesaggistica dell’entroterra valorizzata da una cultura e storia unica. La civiltà nuragica ne è un esempio.

Per questo motivo abbiamo ritenuto di approfondire l’argomento delle migliori escursioni nell’entroterra Sardo in modo da pianificare l’escursione o addirittura la vacanza.

Le escursioni, infatti, sono più o meno praticabili lungo l’intero corso dell’anno. Pertanto, la visita ad un borgo antico o un percorso in un sito naturalistico, è certamente meglio in una bella giornata, ma ciò non toglie che si possa fare anche in primavera o autunno, specialmente se viene organizzata in ambienti chiusi, come i musei, chiese, ville antiche, conoscenza delle abitudini e gusti, come a ristorante, ecc.

È importante precisare quali sono i percorsi dei tour, perché in caso di tempo variabile, potrebbero subire variazioni.

Fiume Cedrino

Fiume Cedrino

una delle maggiori attrazioni della Barbagia (regione montuosa della Sardegna centrale). Attraversa la provincia di Nuoro nascendo nel Supramonte e sfocia ad Orosei nel Mar Tirreno.

I paesaggi che offre il fiume sono incantevoli, con fitte foreste che si affacciano sull’acqua del fiume che scorre. La vallata attraversata dal fiume è piena di storia ed archeologia: grotte, chiesette, domus de janas e rifugi millenari ancora intatti nel tempo.

Le escursioni possibili sono in kayak (che privilegia maggiormente il beneficio atletico), oppure in battello (per una escursione più “turistica” meno faticosa e con aperitivo e pranzo incluso.

Tra i suoi territori si incontrano siti archeologici rinomati della Sardegna, come il Villaggio Tiscali, collocato sul medesimo monte, su cui si trova una dolina carsica contenente i resti di detto villaggio risalente tra il XIV e VIII secolo a.C. , frequentato e ristrutturato in età Romana. La sua particolarità è che esso è visibile solo quando si è nella cavità. Si vedono i resti di due nuclei con capanne, le cui origini sono misteriose e incerte. Questa unicità rende Tiscali una delle mete più ambite dell’escursionismo nell’entroterra della Sardegna.

Sito archeologico di Barumini e Parco della Giara di Gesturi

Andando dalla Barbagia verso Sud si entra nella sub-regione Marmilla dove c’è Barumini e poco distante il Parco della Giara di Gesturi.

La Barumini è un’area abitata sin dall’Età Nuragica come si capisce dal sito archeologico di Su Nuraxi, al primo posto tra i siti archeologici della Sardegna, nonché uno dei villaggi nuragici più grandi dell’isola e Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO.

Il Parco della Giara di Gesturi è, invece, un altopiano ampio 4.400 ha. Posto a 550 m.s.l.m. nota come habitat degli ultimi cavalli selvaggi d’Europa (cavallini della Giara, dal carattere irrequieto, di piccola mole (circa 120 cm.) ma non sono pony. Il torace è basso e stretto, gli arti sottili, gli occhi leggermente a mandorla e testa quadrata con ciuffo vistoso e collo robusto. Insomma, tutte unicità di questa Regione.

Parco della Giara di Gesturi
Olivastro Millenario

Tour nell’entroterra della Gallura

La Gallura è una sub regione geografica della Sardegna (verso le Bocche di Bonifacio, che separano questa Regione dalla Corsica), con territorio ricco e con tanto da vedere. Essa comprende la parte nord-orientale dell’isola, dal fiume Coghinas a nord e fino al monte Nieddu a sud.

Il nostro tour inizia da Luras (Gallura) in visita agli Olivastri Millenari (cioè alberi di ulivi, il più vecchi d’Europa), un vero e proprio Monumento Naturale , inserito tra i 20 alberi secolari d’Italia.

Oltre a ciò si ammira il bel panorama del Lago Liscia dove, d’estate, si possono fare escursioni in battello, mentre ci dirigiamo al Museo della Femina Agabbadòra, famosa e trucida figura femminile del passato che con un martello in legno poneva fine alla sofferenza dei malati.

Dopo un pranzo in una trattoria tipica a Tempio Pausania, a pochi minuti da Luras, si fa un giretto nel centro storico e nel parco Fonte Nuova e poi si conclude il pomeriggio ad Aggius, borgo gallurese per eccellenza ideale per rivivere le atmosfere dell’800 e conoscere il Museo del Banditismo e il Museo Etnografico.

Le nostre strutture in campagna

Sweet Home

Mare

Sweet Home

da € 30,00 / a persona
Informazioni
2 mesi fa

Le camere sono in un beb nel pieno centro di alghero vicino al centro storico e vicino alla fermata dell autobus per andare al mare che è comunue raggiungibile anche a piedi. Nel prezzo è anche compresa la prima colazione con yugurt, caffè, the, latte, burro, fette biscottare, merendine succo di frutta, marmellata, biancheria pulita, […]

2
1
Ca’ del sol

Mare

Ca’ del sol

da € 63,00 / notte
Daniela
3 mesi fa

Ca’ del Sol bed and breakfast è ubicato nel cuore antico di Cagliari, capoluogo della Sardegna. A pochi metri dal Porto e a 4 km dalla spiaggia di bianchissima sabbia del Poetto. Al secondo piano di un elegante e prestigioso palazzo del 1800 completamente restaurato recentemente: tre camere ampie e luminose tutte con vista e […]

3
3

Confrontare

Enter your keyword