I teatri di Napoli

I teatri di Napoli

I teatri di Napoli

Napoli, come è noto , è la città di primati positivi. Qui si riportano solo i più importanti:

  • Il primo osservatorio astronomico d’Italia (a Capodimonte);
  • la prima ferrovia d’Italia (progettata e costruita a Napoli/ San Giovanni a Teduccio, inaugurando nel 1839 la prima tratta Napoli – Portici di 7 Km.);
  • il primo enorme e bello “Albergo in cui ospitare i Poveri” gratuitamente, realizzato nella Piazza Carlo Terzo;
  • Il canto e la musica, è risaputo, vivono in simbiosi con questa città. Infatti essa fu la prima ed unica città ad avere ben 4 Conservatori contemporaneamente e ben 31 teatri, di cui molti ancora funzionanti.

Da ciò si comprende quanto Napoli sia stata ed è tutt’oggi un polo musicale rappresentativo di primo livello.

Già in epoca romana, però, la passione per la musica era molto sentita a Napoli. Infatti, nel suo Centro Storico (in Via San Paolo) esisteva un grande Anfiteatro di circa 5.000 posti, dove si esibiva anche Nerone. I suoi resti sono ancora visitabili in quella strada e, per ammirarli, la fantasia napoletana ha ideato l’accesso in questo luogo in modo “folkloristico”, simulandolo come uno dei famosi e simpatici “Bassi” napoletani.

Ma il più grande gioiello teatrale della città di Napoli, nonché  il più antico d’Europa (e, quindi , del Mondo) è il Teatro Lirico San Carlo. Infatti, tutti gli altri Teatri Lirici furono successivi al 1737 e realizzati sulla sua impostazione volumetrica per conservare, in ogni punto la medesima acustica. La sua realizzazione fu voluta dal Re Carlo di Borbone ed inaugurato il 4 novembre del 1737, cioè il giorno del suo onomastico.

Teatro San Carlo
Teatro San Carlo

È tra i più capienti al mondo, contando oltre 2.000 posti. Durante la sua lunga ed “esilarante esistenza” ha visto avvicendarsi sul suo palco opere e cantanti lirici di ogni Scuola e Nazione. Per tutto questo esso è un grande vanto per Napoli. Lo scrittore Stendhal scrisse: “durante la mia visita in Italia nel 1817, nulla in tutta Europa, non ha neanche la più pallida sembianza del Teatro Lirico San Carlo di Napoli”.

Restando in quest’ambito culturale, vi è un altro vanto di questa città : Napoli è la città con più teatri funzionanti in Italia e tra le prime in Europea, dopo Londra e Parigi.

Ben 32 sono, infatti, le strutture teatrali operanti ancor oggi sul territorio napoletano, di cui gran parte di seguito elencate.

Teatro Bellini: Spiritosamente detto: “San Carlo per grandezza e Bellini per bellezza”, è uno dei teatri più belli di Napoli. Inaugurato nel 1864, ospitò inizialmente anche spettacoli circensi, per divenire famoso  nella prima metà del 900. Ancor oggi ospita uno dei calendari teatrali più ricchi della città.

Teatro Mercadante : Inaugurato nel 1779, è in Piazza Municipio. Il grande attore Eduardo Scarpetta vi recitò tutte le sue commedie, rendendolo tra i più famosi della  città. Oggi è gestito dal Teatro Stabile di Napoli. Teatro San Ferdinando : Costruito alla fine del 1700, ad esso è legato il nome del più grande rappresentate del teatro napoletano (Eduardo De Filippo), che lo comprò nel 1948, spendendo tutto il suo patrimonio, per ripristinarlo dopo i danni subiti dall’ultimo conflitto mondiale. Ma ciò lo costrinsero alla chiusura per diventare un luogo di memorie e ricordi teatrali. Il figlio Luca, nel 1996 lo regalò al Comune di Napoli perché venisse ultimato il restauro e riconsegnato al pubblico napoletano. Oggi esso è gestito dal Teatro Stabile di Napoli.

Teatro Agusteo : Costruito nel 1926, è l’ultimo, in ordine di tempo a Napoli, ma certamente non ultimo per bellezza. Chiuso per la 2^ guerra mondiale (come tutti i teatri partenopei), fu ristrutturato e portato ai suoi antichi fasti negli anni 90. Qui si esibirono gli artisti più amati a livello nazionale: tra cui Pino Daniele, Biagio Izzo, Carlo Buccirosso, Leo Gullotta,  fino ad arrivare a Alessandro Siani.

Di seguito vi proponiamo l’elenco completo dei teatri di Napoli che, ricordiamo, è la città con più teatri in Italia:

  • Teatro Bracco ;Teatro Cabaret Port’AlbaTeatro Elicantropo del1996 ed è in Centro Storico a Napoli ; Teatro Sannazzaro – in Centro Storico,(vicino al Palazzo Reale ed al Teatro S.Carlo);
  • Teatro Trianon (Centro Storico);
  • Teatro Instabile Napoli – (Centro Storico);
  •  Teatro Tinta di Rosso – (Centro Storico);
  •  Teatro Totò  (Centro Antico);
  • Teatro Stabile d’Innovazione Galleria Toledo (Centro Antico);
  • Teatro Tasso – (Centro Antico);
  • Teatro Tam – (Centro Antico);
  • Teatro Delle Palme – (Centro Antico);
  • Teatro Sancarluccio – (Centro Antico);
  • Teatro Bolivar – (Centro Antico);
  • Teatro Arci – (Centro Antico);
  • Teatro Stabile Di Napoli – (Centro Antico);
  • Teatro il Primo – (Centro Antico);
  • Teatro il Pozzo e il pendolo – (Centro Antico);
  • Teatro “Salone Margherita” (meraviglioso e famosissimo ex Café Chantant, ancora esistente e visibile, ma non in esercizio, dove tutta la nobiltà napoletana si riuniva all’epoca della Belle Epoque, per assistere a spettacoli che quotidianamente gareggiavano con il Moulin Rouge di Parigi).
  • Teatro Cilea –(quartiere Vomero);
  • Teatro Diana – (quartiere Vomero);
  • Teatro Acacia –quartiere Vomero);
  • Teatro Palapartenope – (Teatro Tenda, quartiere Fuorigrotta);
  •  Auditorium del Mediterraneo – (quartiere Fuorigrotta – Mostra d’Oltremare);
  •  Teatro Troisi – (quartiere Fuorigrotta );
  • Teatro Area Nord – (area semiperiferica di Napoli).

Da non dimenticare che in questa città sono nati migliaia di cantanti, tenori, autori ed attori esibitisi nei teatri più famosi al Mondo. Citandone solo alcuni tra i più famosi e rimasti nella storia: Enrico Caruso; Riccardo Muti; Salvatore Di Giacomo; Libero Bovio; E.A.Mario (Giovanni Ermete Gaeta); Dante e Rosalia Maggio; Totò; Eduardo – Peppino e Titina De Filippo; Vittorio De Sica; Sophia Loren; Sergio Bruni; Roberto Murolo; Enzo Cannavale; Armando Marra; Aurelio Fierro; Massimo Troisi; Luciano De Crescenzo; Peppino di Capri; Massimo Ranieri; Pino Daniele; Gigi D’Alessio; ecc…

Confrontare

Enter your keyword