Splendido esempio del neoclassicismo conosciuta in tutto il Mondo, è la più grande Residenza Reale al Mondo, fu concepita dal grande architetto, ingegnere e scenografo Luigi Vanvitelli (Napoli 1.700 – Caserta 1.773) sul modello di quella di Versailles.

Il Vanvitelli, su commissione del “Re Borbone di Napoli”, riuscì ad esprimere in quest’opra tutto il suo estro creativo ricavando in quest’opera, il Palazzo Reale più grande e ricco mai costruito, con oltre 2 milioni di m³ edificati.
I saloni monumentali di questa Reggia, per grandezza e per numero, sono il doppio di quelli del Palazzo Reale di Versailles. Di contro, il parco di entrambi i siti reali sono quasi uguali per estensione.

Nel 1997 è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, insieme con l’Acquedotto Carolino che il Vanvitelli costruì per alimentare le cascate del suo immenso Parco ed insieme alla Real Seteria della vicinissima San Leucio.

 

La Reggia, definita “ultima grande realizzazione del Barocco italiano”, fu terminata nel 1845 (ma già abitata nel 1780). Tale  grandioso edificio ha 1.200 stanze servite da ben 34 scale, è lungo 249 metri ed alto 37,83 metri. Ricopre un’area di circa 47.000 mq; con forma perimetrale rettangolare, al cui interno si intersecano a croce due corpi di fabbricato, che formano quattro vasti cortili interni di circa 4.000 mq.

Le stanze degli appartamenti reali venivano illuminate da grandi lampadari in bronzo dorato, le pareti erano affrescate o rivestite da drappi della suddetta grande seteria Reale della vicina San Leucio (anch’essa visitabile). le cui sete decorano quasi tutti palazzi reali e presidenziali delle grandi Nazioni e Regni di quell’epoca. I pavimenti sono per la gran parte decorati con marmo o con cotto finemente disegnato con smalti policromi.

L’imponente Scalone d’Onore conduce agli appartamenti reali e, superiormente, alla Capella Palatina.

Il Teatro di Corte, la cui architettura si ispirava al più antico teatro lirico del Mondo, cioè il San Carlo di Napoli, la cui architettura a ferro di cavallo, che migliorò moltissimo l’acustica, divenne subito standard per tutti i teatri mondiali.

Il parco della Reggia si estende per 3,3 chilometri di lunghezza ed ha una superficie di 1.200.000 mq. arricchiti da : la  Fontana Margherita; la Vasca e Fontana dei Delfini; la Vasca e Fontana di Eolo; la Vasca e Fontana di Cerere; Cascatelle e Fontana di Venere e Adone; la fontana di Diana e Atteone, sovrastata da una Grande Cascata alimentata dal predetto Acquedotto Carolino, lungo ben 38 chilometri.

Le grandi vasche del parco sono popolate da numerosi pesci e vi vegetano molte piante acquatiche, il lago artificiale detto La Peschiera ; la Fontana Margherita e l’area del Giardino Inglese, arricchito con statue provenienti dagli scavi di Pompei, per finire con il lago del bagno di Venere.

Insomma, un’opera da vedere assolutamente, perché unica al Mondo.

 

 

[vc_text_separator title=”Alcune delle nostre strutture in zona.” color=”custom” border_width=”5″ css_animation=”none” css=”.vc_custom_1549487119998{margin-top: 20px !important;padding-top: 20px !important;}” accent_color=”#eccef5″]

[recent_items title=”Title Here” type=”properties” category_ids=”” action_ids=”” city_ids=”40″ area_ids=”” number=”3″ rownumber=”3″ link=”” full_row=”yes”][/recent_items]

Confrontare