La Pasqua in Sicilia

 

 

 

Palermo    🏡

 

La Pasqua e’, ovviamente, tra le piu’ importanti dell’anno liturgico ed in Sicilia ha dato origine a molte feste cittadine che uniscono magnificamente i momenti salienti della Passione, Morte e Resurrezione di Gesu’ Cristo

 

 

Molta gente partecipa a queste processioni che, dal dolore della Morte finalmente passano alla gioia della Resurrezione. Forte è la simbologia che caratterizza la Settimana Santa sia a livello emotivo, che decorativo per gli scenari. I fiori e altri simboli quali la resurrezione di Cristo rappresentano la rinascita della vita ed il trionfo del bene sul male. Questi festeggiamenti interessano tutta l’Italia ed i Paesi cattolici, ma in Sicilia interessano anche i più piccoli centri di questa Regione. Si contano a centinaia i luoghi della Sicilia dove vi sono manifestazione per la Pasqua. A Trapani è famosa la Processione del Venerdì Santo, nel corso della quale
vengono portate a spalla pesantissime statue di legno, realizzate vari secoli scorsi, che rappresentano le scene della passione di Cristo. Stessa ritualità
a Caltanissetta nel Giovedì Santo, con la processione nelle vie della città di sedici statue. Enna, invece, il Venerdì Santo si organizza una processione
con le antiche Congregazioni associazioni delle arti e dei mestieri già note sin dai tempi dei sovrani spagnoli. Essi sfilano con vassoi che contengono i
simboli del Martirio di Gesù. Ad essi seguono le “vare” del Cristo Morto e, poi, la sacra rappresentazione di origine medioevale. A Taormina, Milazzo, Erice
e Modica si svolge una Via Crucis vivente; a Militello vi è la processione notturna del giovedì Santo al monte Calvario e la via Crucis vivente del
giorno successivo. E ancora decine e decine di celebrazioni. In definitiva tutte le città della Sicilia interpretano la ricorrenza pasquale secondo gli antichi usi
e le profonde tradizioni del luogo. Elemento comune a tutte è la grande e commossa partecipazione e commozione delle varie comunità nel corso della
rievocazione dei momenti di lutto per la Morte del Cristo e di gioia per la sua Resurrezione. Anche nella gastronomia si commemora la Pasqua attraverso preparazioni rievocative. In primo piano l’agnello, poi i dolci di pasta reale. E infine la cassata,  rinomato dolce siciliano, ormai noto in tutto il mondo.
Per citare solo qualcuna delle centinaia di località siciliane dove si festeggia la Pasqua, si menzionano : Piana degli Albanesi (PA); Nicosia (EN); San Gregorio di Catania (CT); Aragona (AG); Enna (EN); San Michele di Ganzaria (CT) ; Favara (AG); Trabia (PA); Palermo (PA); Caltagirone (CT).

Confrontare