I laghi in Campania

I laghi da visitare in Campania contribuiscono a rendere questa Regione una delle più ricche ed attraenti per chi ama il turismo naturalistico, perché le coste, i parchi e la natura rigogliosa qui giocano un ruolo fondamentale.

Gli amanti del turismo lacustre, date le caratteristiche differenti in termini di dimensioni e di scenario paesaggistico dei laghi della Campania, avranno modo di perlustrare e addentrarsi nel cuore della regione a seconda dei gusti, spaziando dall’immersione completa nella natura ai percorsi da associare alla storia e alla cultura.

In provincia di Napoli

Lago D’Averno

Si trova nel Comune di Pozzuoli, a pochi km. da Napoli ed è così chiamato per i motivi spiegati qui di seguito. Esso ha un’origine vulcanica e si è formato nella bocca eruttiva di tale vulcano. Pertanto, nell’antichità, aveva le acque ancora fumanti. Ciò ha influito moltissimo dal punto di vista storico e culturale sugli abitanti di quell’epoca. Infatti, per i greci ed i romani l’Averno era il punto di accesso all’Oltretomba, cioè il Regno dei Morti.

Pertanto, tutto quel fumo che usciva dalle acque tolse ogni dubbio che quello fosse l’ingresso nel regno dei morti, di cui ancora si scorge un ingresso murato con tanto di lapide. 

Tutt’intorno, inoltre, ma distanziati da esso, vi sono importanti riferimenti storici, come Cuma (antica città ricca di storia e di strutture monumentali), il Tempio d’Apollo, i Campi Flegrei e la Grotta di Cocceio. La bellezza del lago, oggi, deriva soprattutto dalla fauna e da animali insoliti seppur comuni, come le tartarughe.

Lago D’Averno

Lago Fusaro

Lago Miseno

Lago Patria

Lago Fusaro

Sito a Bacoli, è nato in seguito di una mutazione ambientale, che riguarda la chiusura spontanea di un tratto di mare. La stupenda “Casina Vanvitelliana”, che il re di Napoli “Ferdinando IV di Borbone” volle far costruire al centro del lago una magnifica costruzione raggiungibile attraverso un ponticello, che ben si integra nella natura circostante. Al suo interno è possibile ammirare un arredo sobrio dell’epoca borbonica, come un tavolo, un lampadario, delle conchiglie (simbolo dei Borboni), un camino ed alcuni ritratti di personaggi illustri che hanno visitato questo posto nel corso della storia. E’ un’esperienza unica che lascia il segno.

Lago Miseno

Questo lago è nel comune di Bacoli, tra Monte di Procida e Capo Miseno. Ha un’estensione di oltre 40.000 mq. ed una profondità media compresa tra 3 e 4 m. È separato dal mare da una barriera sabbiosa larga circa 200 metri. Il lago deve il suo nome a Miseno, trombettiere dell’esercito troiano al seguito di Enea (vedi l’Eneide di Virgilio) il quale, proprio nelle acque marine antistanti il lago, annegò tra gli impetuosi flutti di una tempesta marina. Ritrovato il suo corpo, Enea lo seppellì sotto un grande cumulo di terra per offrirgli una degna sepoltura, che sarebbe stato identificato da Virgilio nel promontorio di Capo Miseno, Il mare intorno a tale promontorio e sul litorale è molto pulito e conserva anche delle zone con scogli ottime per la pesca con fucile subacqueo. Sono tanti i fattori che rendono questo posto ricco di visitatori, provenienti da tantissime regioni. Tra i più importanti vi è sicuramente la possibilità di effettuare in esso alcuni sport, come il canottaggio ed il Circolo del Remo e della Vela Italia.

Lago di Patria

È costituito sia da corsi d’acqua dolce sia da tratti di acqua salata: questo perché al suo interno è presente un canale che lo collega al mare. Grazie alla presenza di un meraviglioso ecosistema, questo lago è stato inserito dal 1999 nella lista delle località appartenenti alla “Riserva naturale Foce Volturno – Costa di Licola”. Anche questo lago è interessato dalla storia antica. Infatti, esso è stato il luogo dove il grande condottiero Scipione l’Africano trascorse gli ultimi anni di vita, nella sua casa posizionata sul bordo del lago.

Lago di Lucrino

Questo lago, posizionato nei pressi del Lago d’Averno, è legato a tantissime leggende legate alla sua bellezza naturale. Infatti, ha un importante trascorso storico: è stato sede delle cure termali degli antichi romani. Per queste sue proprietà terapeutiche fu arricchito da un ospedale fatto costruire da Carlo II d’Angiò, ma non più esistente. Alcune strutture sono ancora presenti ed accessibili in questa zona come, ad esempio, le saune naturali “stufe di Nerone”. Ci sono, inoltre, diverse abitazioni (villette), ristorantini e spazi dove poter effettuare immersioni e godere pienamente della bellezza paesaggistica.

In provincia di Avellino

Lago di Conza

Si tratta di un bacino artificiale realizzato in provincia di Avellino, precisamente intorno agli anni ’70, per consentire la produzione di energia elettrica. Nonostante ciò, presenta una notevole importanza per i visitatori, grazie alla fauna visibile al suo interno. l lago, dal punto di vista naturalistico è un’oasi naturale di 800 ettari posta tra Conza ed il comune di Cairano, con accesso all’oasi che è nella Contrada Pescara. Esso è nell’Irpinia e comprende il bacino artificiale ottenuto dal fiume Ofanto ed all’interno di un Sito d’Importanza Comunitaria (SIC).

Lago Laceno

Situato in provincia di Avellino, questo lago campano gode di una grandissima affluenza turistica soprattutto nel periodo invernale: è presente infatti una postazione per poter praticare sci, trekking ed altre attività sportive. Il paesaggio è allietato inoltre dalla presenza di numerosi animali, in particolar modo uccelli, oltre a svariate tipologie di piante: castagni, querce e tanto altro ancora.

Lago Laceno

Lago di Conza

In Provincia Di Caserta

Riserva Naturale Lago Falciano 

Di origine vulcanica, il Lago Falciano si trova in provincia di Caserta. Il suo patrimonio in termini di flora e fauna è stato in parte danneggiato da alcuni lavori effettuati negli anni ’70, che hanno portato ad un notevole inquinamento idrico. Il nome “Riserva Naturale Lago di Falciano” è stato istituito dal 1993, ed oggi si sta provando a riportare l’ambiente così com’era inizialmente. Anche se ci sono stati dei danni, l’ecosistema presente all’interno è rimasto variegato: sono addirittura presenti più di 80 specie di volatili.

Lago Matese

Anch’esso è situato in provincia di Caserta e la sua presenza è data dallo scioglimento delle nevi del Monte Miletto. Rappresenta il luogo ideale per effettuare l’attività di pesca: sono infatti presenti trote, carpe e così via. Ma non solo: a detta di molti turisti, ospita diversi animali che si vedono difficilmente nel nostro Paese come ad esempio il fenicottero rosa e la cicogna.

Lago di Falciano

Lago Matese

In Provincia di Salerno

Lago di Persano

È un bacino artificiale realizzato per scopi irrigui, nel quale confluiscono le acque del fiume Sele. È posizionato nei comuni di Campagna e Serre, nella provincia di Salerno, all’interno della Riserva Naturale Foce Sele-Tanagro. E’ altresì Oasi della lontra, cioè del mammifero terrestre più raro d’Italia.

Lago Sabetta

È anch’esso un bacino artificiale realizzato per la produzione di energia elettrica. In esso confluiscono le acque del fiume Bussento ed è sito nel Comune di Caselle in Pittari, in provincia di Salerno, all’interno del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Si raggiunge dall’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, uscendo allo svincolo di PADULA-BUONABITACOLO, per proseguire attraverso la variante alla S.S. 517. La natura è stupenda ed il Lago è inserito in un contesto di fantastici panorami.

Lago di Persano

Lago di Sabetta

Lago di Telese

In Provincia di Benevento

Lago di Telese

È a sud del comune di Telese tra i monti del Matese e del Taburno. Tra essi c’è la Valle Telesina. Il lago ha un diametro di circa 300 m. ed una profondità di circa 26 m., a 48 m di quota s.l.m. ed una superficie di 41.500 mq. E’ alimentato dal Matese ed il suo emissario smaltisce nel Fiume Calore le acque eccedenti la quota di 48,0 metri s.l.m. Maestosi alberi d’alto fusto abbelliscono e ombreggiano le sue sponde,circondate da ampie zone agricole e da una strada carrabile ed un sentiero pedonale.

Luogo accogliente e silenzioso, ma non isolato. Facilmente raggiungibile ed, anche per questo, è l’ideale per una passeggiata, per l’attività fisica, la pesca sportiva e il birdwatching. Numerosi sono i visitatori che vi si recano. È tra i Comuni di Telese Terme e Solopaca. Dal punto di vista naturalistico è importante come punto di snodo migratorio di numerose specie di volatili che lo popolano. Importante anche la fauna ittica composta principalmente da carpa e boccalone. È turisticamente molto frequentato.

I laghi in Campania

Vomero House
1 year ago

Il nostro Bed & Breakfast si trova sulla meravigliosa collina del Vomero e, dotato di tutti i comfort e dei servizi necessari, è il posto ideale per il tuo soggiorno a Napoli. Nel cuore dell’elegante quartiere Vomero, nel salotto dell’area pedonale di Via Luca Giordano un Bed & Breakfast di Charm e Classe al servizio […]

3
3
B&B Lungomare Salerno

Il B&B é in un un palazzo storico e in ampio appartamento accogliente; ristrutturato recentemente e finemente; a due passi dal Duomo, dal Lungomare e dalla spiaggia di Santa Teresa. Ha 2 ampie camere doppie e matrimoniali con bagno privato (ma una adibita “anche” ad uso singolo con 2 lettini), cucina con soggiorno, salone, terrazzo e […]

2
2
B&B Bellavista

L’affittacamere Bellavista, posizionato nel Borgo di San Marco dei Cavoti, nella regione Campania ed in provincia di Benevento, alla via Calisi 21, è un’abitazione completamente ristrutturata, offre i più moderni conforts a clienti esigenti che desiderano trascorrere un soggiorno in completo relax. Dalla piscina, all’impianto di domotica nulla è lasciato al caso. Dalle terrazze si scorge […]

5
5
B&B Residence Giordano

E’ possibile raggiungere le mete turistiche più belle della Regione Campania dal B&B Residence Giordano, vista la posizione in cui questo si trova. A 5 minuti dal casello Napoli-Bari, a 5 minuti dal centro di Avellino edal Conservatorio; a pochi passi dal centro di Atripalda e a 2 minuti dalla Città Ospedaliera di Avellino. Qui […]

15
15

Compare