Caserta

Regioni

Italia Placeholder
Italia

In provincia di Caserta

  • Città 90% 90%
  • Mare 40% 40%
  • Montagna 38% 38%
  • Campagna 80% 80%
  • Borghi 70% 70%
  • Laghi 15% 15%

Le città

Caserta ha un immenso patrimonio storico e culturale, che comprende il Setificio di San Leucio (un’opera d’arte inserito tra i monumenti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco),

Borgo di San Leucio

Macchina setificio di 250 anni

Il Re Ferdinando ebbe l’idea di creare una comunità indipendente e denominata Ferdinandopoli, nello splendido Belvedere di San Leucio con stanze reali, giardini in stile italiano e il fantastico Museo della Seta si tesseva la seta nel 1700.

Tessuto di ottima qualità a punto tale da arredare l’americana Casa Bianca, il Quirinale e l’inglese Buckingham Palace.

Solo per citare i destinatari più illustri. San Leucio era l’unico luogo al mondo dove, già nel 1700 era obbligatoria l’istruzione scolastica fino a 16 anni.

Quest’obbligo, nel resto dell’Italia è diventato legge solo circa 40 anni or sono.

Tutti gli anni nei mesi di giugno e luglio, da oltre dieci anni, si svolge il Leuciana Festival nelle stanze del Teatro dei Serici del Belvedere; oggi uno dei festival più illustri della regione. Ma oltre all’Anfiteatro, alla Reggia ed al setificio, è doverosa una visita anche a “Casertavecchia”, Borgo medievale adiacente a Caserta, conservatosi perfettamente e posto su un colle a 401 metri di altezza. Qui è possibile trovare ogni comfort, tra cui alloggi per dormire.

Di particolare interesse è il Duomo di San Michele Arcangelo, il Castello Medievale e la Chiesa dell’Annunziata. Qui, ogni anno si svolge il famoso “Settembre al Borgo” (manifestazione culturale rinomata a livello nazionale). Vi sono ristoranti e caffetterie, particolarmente frequentati nei fine settimana di primavera e d’estate, considerata la vicinanza con la città.

Sono, inoltre, da visitare il Complesso di Sant’Agostino ed il centro storico adiacente, connumerosi musei e chiese di particolare rilievo artistico. Tappa obbligata è, inoltre, il Complesso Conventuale del 1600 del principe Andrea Matteo Acquaviva, dove c’è il Chiostro del ‘500 e la Chiesa di Sant’Agostino, il Museo d’Arte Contemporanea e il Museo delle tradizioni; altri musei (tra cui il museo delle Cere e il museo d’Arte Contemporanea).

Borgo di Caserta Vecchia

Anfiteatro di Capua

A circa 4Km. dalla città si può ammirare il primo anfiteatro della storia romana, l’Anfiteatro di Capua (oggi S.Maria Capua Vetere), dove ebbe inizio la rivolta dei gladiatori capeggiati dal famoso “Spartacus”. Questo anfiteatro fece da modello ispiratore al Colosseo di Roma e all’Anfiteatro di Pozzuoli. Tutti gli anfiteatri di quell’epoca avevano il nome Flavio, perché sorsero durante la dominazione di quell’imperatore.

Ma l’opera più imponente di Caserta è la Reggia della famiglia reale dei Borbone di Napoli, la più grande al Mondo e dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Realizzata in territorio comunale di Caserta (20Km. a nord di Napoli). Ha ben 200 stanze in più della Reggia di Versailles. L’edificio ha 1.200 stanze; 1.740 finestre e 34 scalinate. Il fronte dell’edificio è lungo 250m., alto circa 40 m. e 4 cortili interni di 4.000mq. ciascuno.

In pianta occupa una superficie di 47.000mq. Comprende un grande parco che si estende per oltre 2,5 chilometri, con una lunghezza di circa 300m. In esso è possibile individuare il giardino alla inglese ed il giardino all’italiana. Inoltre, sul monte che si trova di fronte alla Reggia vi è una imponente cascata, che finisce in una grande vasca con statue. L’acquedotto che la alimenta nasce a 40 Km. di distanza e, dopo aver rifornito tutti i paesi che incontra sul suo percorso, finisce con l’alimentare la Reggia.

Esso, oltre ad alimentare la cascata e l’edificio della Reggia, alimenta anche vasche poste più in basso ed irriga i meravigliosi giardini.

Parco della Reggia di Caserta

Facciata della Reggia di Caserta

Scalone di accesso alla Reggia

Salone dei ricevimenti della Reggia

Tra le tante stanze da visitare vi è un salone che contiene un enorme e bellissimo presepe napoletano di 40mq. con 1.200 statuine.

Nel 2009 il Parco della Reggia ha ottenuto il premio di Parco più bello d’Italia. Nella zona Ovest del Parco possiamo ammirare la chiesa di San Francesco di Paola, dove fu ospitato papa Benedetto XIII e fu sepolto Luigi Vanvitelli, progettista della Reggia e del Parco.

Teatro di corte

Cascate ai vari livelli del parco

Cascata con complesso marmoreo

Giardino inglese

Presepe napoletano all’interno della Reggia

Acquedotto Carolino

Le nostre strutture a Caserta

B&B ‘A corte
4 months ago

Il B&B “A Corte” è un piccolo Bed & Breakfast a conduzione familiare, composto da 4 camere, completamente indipendenti, che si affacciano in una piccola “corte”, ed è ospitato in una antica casa rurale del 1400 circa, ristrutturata per offrire le comodità della vita moderna, dove ancora regna la quiete e la tranquillità di una […]

B&B La Reggia
4 months ago

Tutto il comfort che serve hai nostri ospiti a rilassarsi nella nostra piacevole struttura come fossero a casa loro 3 camere separate con letto matrimoniale a richiesta letto singolo dotata di tutti i confort in più c’è la camera superior con vasca idromassaggio e sauna. Da noi è disponibile il servizio navetta Gratuito soltanto per […]

B&B Serenity
4 months ago

I miniappartamenti si trovano al piano rialzato di una Villa unifamiliare, costituiti da: Ingresso indipendente, Posto Auto,Cucina abitabile, Bagno con doccia e Camera da letto matrimoniale. Dotato di ogni confort, televisore lavatrice ferro da stiro, biancheria da bagno. L’alloggio si trova a 80 metri a piedi dal Complesso Monumentale di San leucio e dalla Chiesa […]

B&B Conte Spencer
4 months ago

Conte Spencer Bed and Breakfast si trova nel centro storico del Borgo Medioevale di Caserta Vecchia, organizzato in un antico palazzo gentilizio del 1500 completamente ristrutturato. Il Bed & Breakfast è composto da tre camere da letto, arredate con gusto e semplicità: esse conservano l’atmosfera di un prestigioso passato senza disdegnare i comfort e le […]

Compare