Amalfi è uno dei paesi campani più conosciuti nel mondo: merito della celebre costiera amalfitana, che proprio da Amalfi prende il nome.
Nel 1997 l’intera Costiera Amalfitana è stata inclusa tra i Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO.
Dal IX secolo Amalfi divenne una delle quattro repubbliche marinare italiane, e si contese la supremazia sul traffico marittimo della penisola insieme alle rivali Venezia, Genova e Pisa.
Si deve proprio alla cittadina amalfitana l’invenzione della bussola, attribuita a Flavio Gioia, che nel XIII secolo la introdusse come strumento di orientamento per i marinai.

 

Nel IX secolo, Amalfi conobbe il suo massimo splendore, grazie anche alla grande estensione territoriale: Cetara, Positano, Capri, Li Galli, ma anche i Monti Lattari, fino a Gragnano erano comprese nel ducato, che riuscì ad affermarsi e a rivaleggiare con le altre tre repubbliche marinare. Nonostante la rivalità con Pisa, Genova e Venezia, Amalfi riuscì ad affermarsi all’interno del Mediterraneo e a sviluppare un traffico florido e prosperoso, grazie anche alle varie colonie che aveva collocato nelle città straniere più importanti.
Si deve ai navigatori e mercanti amalfitani l’elaborazione del primo codice di diritto nautico(raccolta di “consuetudini marittime” e leggi per regolare la navigazione) note con il nome di Tavole Amalfitane , Il codice è composto da 66 articoli detti “capitoli”.

 

[vc_text_separator title=”Alcune delle nostre strutture in zona.” color=”custom” border_width=”5″ css_animation=”none” css=”.vc_custom_1549487119998{margin-top: 20px !important;padding-top: 20px !important;}” accent_color=”#eccef5″]

[recent_items title=”Title Here” type=”properties” category_ids=”” action_ids=”” city_ids=”109″ area_ids=”” number=”3″ rownumber=”3″ link=”” full_row=”yes”][/recent_items]

 

Confrontare